Skip to main content

POMPE DI CALORE PER RISCALDAMENTO RAFFRESCAMENTO E ACQUA SANITARIA: consigli per non farti male

Quando si parla di pompe di calore per il riscaldamento di casa mi tremano sempre le gambe.

Non ti voglio fare paura, ma fai molta ATTENZIONE, prima di scendere nel dettaglio mi sento in dovere di darti utili e spassionati consigli.

Non credere a tutto quello che ti dicono; oggi sembra che le pompe di calore siano la panacea di tutti i mali (un po’ come era accaduto anni fa per il fotovoltaico).

In realtà conosco diverse famiglie che si sono fatte “lusingare da promesse da marinai” e oggi rimpiangono di aver installato la pompa di calore perché spendono un 30% più di prima e hanno meno caldo.

Le 4 caratteristiche fondamentali per installare le pompe di calore

  1. Abitazione ben isolata: assicurati di avere una casa molto ben isolata, se hai una casa sotto la classe energetica B lascia perdere la pompa di calore
  2. Abitazione con riscaldamento a pavimento: se non hai il riscaldamento a pavimento o comunque a bassa temperatura lascia subito perdere tutto. Ci sono delle aziende che propongono pompe di calore anche per le alte temperature, ma andresti comunque a spendere molti soldi per acquistarle e molti altri per la corrente
  3. Tieni presente la zona climatica in cui abiti: le pompe di calore soffrono nel periodo invernale. Più scende la temperatura esterna e più la pompa di calore consuma per produrre l’acqua per il riscaldamento e sanitaria. Quindi il consumo sarà diverso se abiti in cima al monte bianco rispetto a se abiti in Sicilia fronte mare.
  4. Controllo remoto indispensabile: se ti propongono una pompa di calore senza il controllo remoto non acquistarla. E’ importantissimo avere il controllo di tutto perché cosi hai la possibilità di modificare la macchina in base ai costi energetici e le tue abitudini. Non bisogna lasciare la pompa di calore al caso

I 4 modelli di pompe di calore: in breve

Se sei arrivato fino a qui adesso ti elenco i 4 modelli di pompe di calore che abbiamo installato e senza entrare troppo nel tecnico vedrai quali sono le caratteristiche principali.

  • Pompa di calore splittata
  • Pompa di calore monoblocco
  • Pompa di calore per acqua sanitaria
  • Pompa di calore geotermica

1 Pompa di calore splittata:

Particolarmente indicata in case o appartamenti di piccole medie dimensioni

Questa Pompa necessita di una unità esterna (simile a quella del climatizzatore) e una unità interna chiamata anche gruppo idronico. Queste pompe di calore riescono a riscaldare, raffrescare e produrre acqua calda sanitaria (grazie ad un boyler collegato alla pompa).

2 Pompa di calore monoblocco:

Particolarmente indicate in case di medie grandi dimensioni

A differenza della splittata, la pompa di calore monoblocco gode di una potenza maggiore, l’unità esterna non è piccola come per la splittata (come puoi vedere dall’ immagine). Quindi ci sono delle accortezze dell’abitazione da valutare prima di decidere di installarla. Anche questa soluzione riscalda, raffresca e produce acqua sanitaria.

3 Pompa di calore per acqua sanitaria:

Le consiglio sempre, in qualsiasi caso tu ti trovi

Questa pompa di calore produce unicamente acqua calda sanitaria e ti permette di risparmiare molti soldi rispetto alla classica caldaia. Viene installata abbinata a qualsiasi caldaia tu abbia. Se hai un fotovoltaico, installandola ti rendi conto di come è intelligente sfruttare la corrente in eccesso del tuo impianto per produrre acqua calda gratis. Perfetto l’abbinamento con i pannelli solari.

4 Pompa di calore geotermica:

Le consiglio in presenza di pozzi o acqua nel sottosuolo

Questa pompa è molto particolare e funziona sfruttando la differenza di temperatura dell’acqua o del sottosuolo. Ci sono due 3 per utilizzarla: geotermica verticale (bisogna praticare un foro in profondità della terra); geotermica orizzontale (si sfrutta la lunghezza della serpentina sotto terra); geotermica da pozzo (si sfrutta l’acqua del pozzo). Anche questa pompa produce acqua per riscaldamento, raffrescamento e acqua calda sanitaria.

Ti stai chiedendo perché installiamo sempre i pannelli solari termici aggiunti ai prodotti di Biomassa?

Ti spiego in breve quali sono i 5 motivi per cui installiamo sempre i pannelli solari termici aggiunti alla biomassa:

  1. Salvaguardia dell’ambiente: non immagini cosa voglia dire per l’ambiente avere la tua caldaia completamente spenta per quasi 8 mesi all’anno. Nel periodo che va da Marzo ad Ottobre ( in base alle medie stagionali) i pannelli solari termici sfruttando la potenza del sole garantiscono acqua calda gratis ogni giorno e per tutta la famiglia: acqua calda a zero emissioni, bravi
  2. Guadagni di più:nel periodo invernale i pannelli solari termici preriscaldano l’acqua nel Puffer (il puffer è il serbatoio di accumulo dell’acqua sanitaria e del riscaldamento a cui è collegata la caldaia a Biomassa) così servirà meno pellet per portare l’acqua alla temperatura desiderata
  3. I pannelli solari sono quasi gratis: grazie al conto energia termico 2.0 se tu installi i pannelli solari anche per l’integrazione del riscaldamento ti viene riconosciuto un contributo diretto da urlo. Nel caso dei pannelli scelti da noi si arriva a quasi 1.000,00 € per pannello installato. Il bello del GSE è che ti paga i contributi dopo pochi mesi direttamente nel conto corrente
  4. Zero manutenzione: un buon impianto solare termico non ha bisogno di grandi manutenzioni. Basta sostituire l’antigelo ogni 5-7 anni (il costo attuale si aggira intorno ai 90,00 €)
  5. La caldaia dura molto di più: se una caldaia che lavora 365 giorni all’anno dura all’incirca 13 anni, secondo te quanto può durare una caldaia che lavora 180 gg all’anno? Fatti due conti

In conclusione; le Pompe di calore sono utilissime, la loro miglior applicazione:

Di certo hai capito ormai quanto siano molto valide le pompe di calore per risolvere tutti i tuoi problemi legati al riscaldamento e alla dipendenza dal gas, gasolio o metano.

Quindi se hai tutti i parametri sopra descritti puoi essere abbastanza certo di questa soluzione, un consiglio comunque mi sento di dartelo: prima di buttarti sulle pompe di calore fatti eseguire un accurato check up dell’abitazione…magari da noi; giusto per essere totalmente sicuro.